Mikonos in Grecia

L’isola greca di Mykonos è situata al centro del Mar Egeo, a 150 chilometri ad est di Atene e fa parte del gruppo di isole conosciute come le Cicladi. Anche se è la più famosa di questo arcipelago, la sua superfice è più piccola dele altre, appena 90 kmq.

Il suo terreno roccioso sorge dal mare e forma dolci colline e piccole valli, i punti più alti dell’isola sono due montagne alte rispettivamente 369 3 392 metri. La base geologica dell’isola è il granito, che in alcune zone è stato intagliato in forme interessanti grazie all’azione corrosiva del vento, del mare e del sole. In passato venivano estratti sull’isola argilla e barite, un minerale molto prezioso utilizzato come lubrificante nei processi di trivellazione petrolifera.

tramonto3 Tramonti mozzafiato sull’isola di Mikonos!

Non ci sono fiumi di cui parlare, ma due dei torrenti stagionali sono stati sbarrati da dighe per formare dei bacini idrici molto importanti per l’isola di Myconos. Malgrado l’isola sia piccola Myconos è molto conosciuta perchè possiede oltre venti spiagge facilmente accessibili, e l’isola si è guadagnata con il tempo l’appellativo di “Capri della Grecia”.

La città principale è Chora, situata sulla costa ovest dell’isola. Un altro villaggio, situato invece al centro dell’isola è Ano Mera. L’isola era praticamente sconosciuta fino agli anni ’60, quando è diventata una delle mete preferite dei viaggiatori in sacco a pelo e degli “hippies”. Da quell’epoca ha cominciato ad essere conosciuta, finchè piano piano si è sviluppata una forte industria turistica, che in parte ha anche stravolto la vita economica dell’isola. E’ anche diventata la meta di un turismo di élite, e sono molti i personaggi del jet-set greco ed internazionale che la frequentano e che possiedono sull’isola una villa o una casa.

panorama Un mare blu cristallino…

Proprio per come è nato l’interesse verso l’isola, ovvero i giovani viaggiatori degli anni ’60, si è sviluppata una decisa tolleranza per il nudismo e di fatto l’isola è diventata uno dei luoghi prescelti dalla comunità gay internazionale, che hanno contribuito a farla diventare una delle isole più frequentate anche per la qualità e la spregiudicatezza della sua vita notturna.

Oltre alle spiagge ed alla vita notturna l’isola presenta altri interessanti punti di attrazione, sopratutto per quanto riguarda i panorami ed alcuni scorci veramente pittoreschi, come i grappoli di case bianche, i mulini a vento, e la vicina isola di Delos, vero e proprio luogo di culto per gli appassionati di archeologia.